martedì 15 marzo 2016

Crostata ai frutti di bosco freschi


Oggi ho deciso di preparare una nuova ricetta di crostata con frutti di bosco freschi, una crema al formaggio e una frolla preparata con dei semplici biscotti. 

Occorre un pochino di tempo per la preparazione, ma è una ricetta molto semplice; unica difficoltà è reperire la frutta fresca.


Ingredienti necessari per uno stampo da 25 cm:
  • 250 g di biscotti integrali o digestivi
  • 130 g di margarina
  • 200 g di formaggio bianco come la philadelphia
  • 200 ml di panna liquida
  • 100 ml di miele liquido 
  • 10 grosse noci


Procedimento

Come prima cosa dovete rompere i biscotti a vostra disposizione con un robot da cucina, oppure metteteli un un sacchetto e schiacciateli con un mattarello.

In una ciotola mettete i biscotti, nel mio caso ho scelto i digestivi e amalgamateli con della margarina che avrete sciolto in precedenza. 


Preparate una teglia da forno imburrata e infarinata e disponete con cura il vostro impasto formando i bordi della crostata.


Infornate la pasta per 10-15 minuti in forno pre-riscaldato a 180°C e lasciatela raffreddare. 

Nel frattempo preparate la crema al formaggio lavorando la philadelphia per qualche minuto con frusta elettrica, successivamente aggiungete la panna e il miele liquido. 


Mescolate con cura e aggiungete le noci tritate grossolanamente.


Una volta che la vostra crema ha raggiunto una consistenza omogenea potete versarla sulla vostra base di frolla e cuocerla in forno per circa 30 minuti a 180°C. 


Una volta terminata la cottura lasciatela raffreddare in frigorifero per almeno due ore prima di procedere alla decorazione con la frutta fresca. 

Questo passaggio è fondamentale per evitare che la vostra crostata rompa; più viene mantenuta in frigorifero e minore sarà la probabilità che risulti friabile. 

Per la mia decorazione ho alternato cerchi concentrici di frutta diversa per dare colore al dolce. 


Conservatela in frigorifero, sarà un dolce fresco da gustare a fine cena. 





Ricetta ideata e creata da Maristella Maltinti

Nessun commento:

Posta un commento