giovedì 18 ottobre 2012

Crostini ai funghi


L'origine dei crostini risale a molti, molti anni fa, quando  le persone sedute ad un tavolo si servivano  da grandi vassoi in cui erano raccolte le pietanze che venivano appoggiate sulle fette di pane che poi venivano portate direttamente alla bocca, senza utilizzare ulteriori piatti. Queste fette potevano quindi raccogliere di tutto, dai sughi alla carne, e considerando che il pane veniva fatto due o tre volte al mese per renderlo più morbido veniva abbrustolito o bagnato con brodo e vino.

Adoro i funghi cucinati in qualsiasi modo, come contorno, come primo e anche come antipasto. Prediligo i  porcini freschi ma se non ho tempo disponibile per comprarli, nella mia dispensa sono sempre presenti dei funghi secchi.

Non mi capita spesso di preparare un antipasto e quando accade è sempre molto divertente perché vuol dire che c'è qualche amico a cena. I crostini con i funghi solo la variante di crostini che prediligo in assoluto. Gli ingredienti sono pochi:

  • 250 g di funghi porcini
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo
  • pane casereccio
  • un cucchiaio di farina bianca
  • olio
  • sale e pepe
In una padella mettete un filo d'olio e lo spicchio d'aglio fate insaporire per 5 minuti. Togliete l'aglio e aggiungete i funghi che avete precedentemente sminuzzato con una mezzaluna o un mixer automatico. Regolate sale e pepe e aggiungete un cucchiaio di farina bianca; lasciate cuocere per venti/trenta minuti. A fine cottura aggiungete il prezzemolo e dopo averlo amalgamato bene disponete il vostro impasto su delle fette di pane casereccio tostate. 

Se volete rendere i vostri crostini ancora più saporiti potete aggiungere del burro, brodo vegetale e se è di vostro gusto la cipolla.





Ricetta ideata e creata da Maristella Maltinti